ORGANISMO

ALETEIA è un Organismo di mediazione autorizzato dal Ministero della Giustizia con provvedimento del 01 ottobre 2018 e iscritto al Registro nazionale al n° 1080.

ALETEIA, realtà di primo piano nel campo della mediazione penale, ha così scelto di ampliare la sua area di intervento anche alla mediazione civile.

LE RADICI DEL NOSTRO ORGANISMO

L’Organismo di mediazione ALETEIA trova le sue radici nel Centro per la Mediazione dei Conflitti, progetto avviato nel 2008 in collaborazione con un team di esperti sulla gestione dei conflitti, che da anni si occupavano a livello accademico e con esperienza sul campo di trasformazione costruttiva dei conflitti.

All’esperienza del Centro per la Mediazione dei Conflitti seguiva poi nel 2012 l’apertura dell’Organismo SVS Mediazione, che negli ultimi anni ha consolidato a livello regionale una cospicua attività, valorizzando lo strumento della mediazione.

Oggi, questo bagaglio di esperienza sul campo ha la possibilità di crescere ulteriormente, all’interno di un nuovo scenario, quello di ALETEIA, che permette di assicurare continuità a questo percorso professionale in un contesto valoriale coerente con i principi che lo hanno da sempre ispirato.

CHI SONO I MEDIATORI E CHE TIPO DI FORMAZIONE HANNO RICEVUTO?

Il nucleo fondativo dei mediatori di ALETEIA proviene dalla scuola dell’Università di Pisa del Centro Interdisciplinare Scienze per la Pace, dove lo strumento della mediazione è ormai da parecchi anni studiato e promosso a tutti i livelli, prima ancora che venisse obbligatoriamente imposto dalla legge; il team originario si è arricchito negli anni della presenza di mediatori provenienti da aree professionali diverse, garantendo così, a partire da una comune idea di mediazione trasformativa, competenze interdisciplinari e intersettoriali, utili per ogni tipologia di controversia trattata.

PERCHE’ SCEGLIERE ALETEIA?

  • Perché da anni i suoi mediatori si occupano di mediazione, ancor prima che la legge la rendesse obbligatoria.
  • Perché ha, tra i suoi mediatori, professionisti qualificati che hanno unito competenza a livello accademico ed esperienza sul campo.
  • Perché chi viene da ALETEIA trova un servizio economico e tra i più vicini alla persona, con la convinzione che la mediazione debba essere uno strumento ed una possibilità per tutti e alla portata di tutti; troverà, inoltre, una segreteria e un Case Manager che aiuteranno e sosterranno le parti durante tutti i passaggi formali e sostanziali del percorso di mediazione.
  • Perché ALETEIA, coerentemente con la sua mission e natura di ente del terzo settore, svolge attività d’interesse generale, senza scopo di lucro e per finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale.

NORMATIVA E REGOLAMENTO

DM 180-2010 Aggiornato DM 145-2011
A – dm180-2010_aggiornato_dm_145-2011

D Lgs 28-2010+L 98-2013
B – DLgs28-2010+L98-2013
Aleteia_Regolamento-2018
Scarica il documento qui

PROCEDURA

Qui di seguito sono riportate le istruzioni e i moduli sia per presentare una domanda di mediazione e avviare la procedura, sia per aderire ad una convocazione ricevuta.

INFORMAZIONI

Per ricevere informazioni sul funzionamento della mediazione e su come presentare una domanda, è possibile telefonare o prendere un appuntamento presso la Segreteria.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Puoi presentare una domanda di mediazione con le seguenti modalità:

  • a mano, presso una delle sedi operative dell’Organismo
  • per posta ordinaria o raccomandata
  • inviando un email con posta certificata al seguente indirizzo: aleteia-civile[at]pec.it

Puoi anche anticipare la tua domanda email all’indirizzo civile[at]aleteia-italia.org  se necessiti di un esame preliminare della correttezza dell’istanza, ma dovrai comunque farci avere una copia della domanda nei modi sopra indicati.

Per presentare una domanda di mediazione devi usare i moduli seguenti:

Il file “domanda singola” va utilizzato quando solo una o più parti della controversia, ma non tutte, presentano un’istanza di mediazione e chiedono di convocare una o più altre parti.

Modulo-Istanza-singola
Modulo-Istanza-singola

Il file “domanda congiunta” va utilizzato quando tutte le parti della controversia presentano congiuntamente un’istanza di mediazione.

 Modulo-Istanza-congiunta
Modulo-Istanza-congiunta

Si ricorda che sono a carico della parte istante i costi fissi di segreteria, relativi a:
– Spese di avvio.
– Rimborso spese per invio raccomandata.
Le spese di avvio sono pari ad € 48,80 IVA compresa per le liti di valore fino ad € 250.000,00 e di € 97,60 IVA compresa per quelle di valore superiore.
Le spese per l’invio della Raccomandata 1 sono pari ad € 12,50 per ogni parte convocata.

Prima di consegnare una domanda di mediazione, leggere il Regolamento di Mediazione  e i Costi del Servizio

Se necessitate di fare o ricevere una procura relativa al procedimento di mediazione, puoi utilizzare il modulo da noi predisposto.

Se siete nella condizione di poter usufruire del gratuito patrocinio, utilizzare il modulo seguente  e consegnalo in segreteria congiuntamente alla domanda di mediazione.

ADESIONE ALLE MEDIAZIONE

Se è arrivata una richiesta di adesione, è possibile aderire al procedimento utilizzando il seguente modulo in PDF

E’ possibile presentare il modulo di adesione alla mediazione con le seguenti modalità:

  • a mano, presso una delle sedi operative dell’Organismo;
  • per posta ordinaria o raccomandata a
  • inviando un email con posta certificata al seguente indirizzo: aleteia-civile[at]pec.it

Si ricorda che sono a carico di ogni parte convocata i costi fissi di segreteria, pari ad € 40,00 + IVA per le liti di valore fino ad € 250.000,00 e di € 80,00 + IVA per quelle di valore superiore, oltre ad eventuali ulteriori spese vive sostenute.

Se necessitate di fare o ricevere una procura relativa al procedimento di mediazione, si può utilizzare il modulo da noi predisposto. Si ricorda però che è importante che le parti siano sempre presenti, affinché la mediazione sia efficace. La procura va utilizzata solo per gravi ed eccezionali motivi.

Se siete nella condizione di poter usufruire del gratuito patrocinio, utilizza il modulo seguente  e consegnalo in segreteria congiuntamente al modulo di adesione al procedimento di mediazione.

COSTI

Aleteia ha deciso di aderire alle tabelle previste per gli enti pubblici dal Decreto ministeriale 180/2010.

I costi della mediazione sono chiari e riportati qui seguito.

IDENNITA’ DI MEDIAZIONE

L’indennità di mediazione comprende le spese di avvio del procedimento e le spese di mediazione.

Le spese di avvio (pari ad € 48,80 IVA compresa per i valori delle controversie fino ad € 250.000 oppure ad € 97,60 IVA compresa per i valori delle controversie superiori ad € 250.000) sono a carico di ogni parte che aderisce alla procedura e partecipa al primo incontro, a prescindere dall’avvio effettivo della mediazione. Alle spese di avvio vanno aggiunti, per la parte istante, i costi sostenuti per l’invio della Raccomandata 1 pari ad € 12,50 per ogni parte convocata.

Le spese di mediazione, indicate nella tabella seguente, devono essere corrisposte in caso di avvio e al termine del primo incontro gratuito. In ogni caso il saldo delle spese di mediazione deve essere corrisposto prima del rilascio del verbale finale. Ad esse va aggiunto il rimborso delle spese vive sostenute.

Il servizio di mediazione secondo modalità telematiche comporta un rimborso delle spese vive pari ad € 36,60 IVA compresa per ciascuna parte collegata a distanza ed ha una durata di 90 giorni dalla data di attivazione da parte dell’Organismo.

I pagamenti ad Aleteia devono essere inviati tramite bonifico bancario alle seguente coordinate:

  • Intestazione: Aleteia
  • IBAN: IT84 U030 6902 9221 0000 0061 317

TABELLA DELLE IDENNITA’

Scaglioni Valore della lite Spesa per ciascuna parte (al netto dell’IVA 22%)
spese di avvio spese di mediazione spese di mediazione per le materie ex art. 5,c.1-bis delD.Lgs. 28/2010.*
1 Fino a € 1.000 € 40,00 € 65,00 € 43,00
2 da € 1.001a € 5.000 € 40,00 € 130,00 € 86,00
3 da € 5.001 a € 10.000 € 40,00 € 240,00 € 160,00
4 da € 10.001 a € 25.000 € 40,00 € 360,00 € 240,00
5 da € 25.001 a € 50.000 € 40,00 € 600,00 € 400,00
6 da € 50.001 a € 250.000 € 40,00 € 1.000,00 € 665,00
7 da € 250.001 a € 500.000 € 80,00 € 2.000,00 € 1.000,00
8 da € 500.001 a € 2.500.000 € 80,00 € 3.800,00 € 1.900,00
9 da € 2.500.001 a € 5.000.000 € 80,00 € 5.200,00 € 2.600,00
10 oltre € 5.000.000 € 80,00 € 9.200,00 € 4.600,00

* Le materie ex art. 5, c.1-bis del D.Lgs. 28/2010, per le quali il tentativo di mediazione è condizione di procedibilità per esercitare un’azione in giudizio, sono: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica e sanitaria e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

Maggiorazioni previste dalla legge (a valere solo sulle spese di mediazione):
+ 20% in caso di particolare importanza, complessità o difficoltà dell’affare, dichiarati dal Responsabile dell’Organismo (solo nell’ipotesi di mediazione facoltativa).
+ 20% in caso di formulazione della proposta (solo nell’ipotesi di mediazione facoltativa).
+ 25% in caso di accordo raggiunto.

“Homo sum, humani nihil a me alienum puto.”

Publio Terenzio Afro